Monastero di Strahov

Monastero di Strahov

Il Monastero di Strahov, appartenente all’ordine dei Premostratensi, fu fondato nel 1143 da Vladislao II. Il suo attuale aspetto barocco risale al XVII secolo.

Durante la sua storia, sono stati necessari vari interventi di recupero delle parti danneggiate da incursioni nemiche.

All’interno del monastero si trova la Chiesa dell’Assunzione della Vergine Maria. Qui si conservano i resti di San Norberto, il fondatore dell’ordine dei Premostratensi, così come un organo con cui, durante le sue visite a Praga, suonò Mozart. Alla Chiesa si può accedere solo nel corso delle funzioni liturgiche.

La maggior parte delle sale apre al pubblico solo in occasione delle esposizioni temporali. Le sale che si possono visitare sono la biblioteca e la pinacoteca.

Biblioteca

La biblioteca del Monastero di Strahov dispone di due sale che, in un certo modo, ricordano la biblioteca barocca del Clementinum: la Sala Teologica Barocca e la Sala Filosofica Classicista. Qui si conservano i libri e i manoscritti del Medioevo, illustrazioni e mappamondi.

Oltre a questi spazi, vi è un piccolo percorso espositivo dedicato alla zoologia, dove si possono contemplare vari animali disseccati.

Pinacoteca

Il Monastero di Strahov accoglie una delle pinacoteche più importanti dell’Europa Centrale per questo tipo di tematica.

Orario

Da lunedì a venerdì: dalle ore 12:00 alle 17:00.
Sabato e domenica: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 12:30 alle 17:00.

Prezzo

Biblioteca: 80CZK.
Pinacoteca: 60CZK.

Trasporto

Tram: Pohořelec, linea 22.

Luoghi vicini

Il Loreto di Praga (347 m)
Monte Petřín (583 m)
Hradčany (716 m)
Il Castello di Praga (813 m)
Cattedrale di San Vito (954 m)